Finalmente il cambio di stagione!!!!

Ditemi la verità… non vedete l’ora di indossare nuovamente quel bell’abito, maglietta o camicetta bianca che tanto dona  alla vostra silhouette abbronzata, non è vero?

“Opssss… noooooooooo… cosa sono quelle chiazze gialle all’altezza delle ascelle??!!!??? Uffiiiiii era la mia preferita!!!”

Quante volte ci siamo trovate a fare questa esclamazione? Non so a voi, ma a me è capitato spesso purtroppo, e ogni volta una lacrimuccia e una smorfia nevrotica accompagnavano il mio volto mentre con un gesto di addio disperato buttavo l’indumento nella spazzatura o nel bidone del riciclo tessuti.

Dovevo trovare una soluzione, anche perché non sempre tutti i tessuti sono di ottima qualità, quindi  il problema andava risolto!

E dopo qualche esperimento e soffiata da parte di vere casalinghe… EUREKA!!!

Seguendo questi 3 piccoli trucchetti anche voi potrete farcela 😉

 

  • Con aceto di vino bianco: riempite una bacinella con circa 5 litri di acqua fredda mischiata a mezzo bicchiere di aceto di vino bianco. Immergete ora l’indumento macchiato e lasciatelo in ammollo per un massimo di mezza giornata lavandolo poi come siete abituati;

  • Succo di limone: può essere usato in caso di macchie persistenti. Va applicato sulle macchie da trattare e lasciato agire almeno per mezz’ora, potete poi lavare il capo in un po’ di acqua calda;

  • Bicarbonato di sodio: può essere utilizzato anche su tessuti sintetici. Bisognerà creare un’emulsione unendo ¼ di acqua fredda a 4 cucchiai di bicarbonato di sodio, miscelare bene e ricoprire gli aloni col composito ottenuto, aiutandoci anche con un piccolo sfregamento dei polpastrelli sull’area da trattare. Lasciare agire almeno per un’ora e lavare normalmente.

 

Il consiglio di carattere generale è che sia meglio evitare il calore: quindi non lavare in acqua calda, non stirare i capi macchiati prima di averli trattati e non asciugarli con l’asciugatrice, perché il calore fissa le macchie.

E ora godetevi il vostro bianco abbagliante e sfoggiate la vostra tintarella!

Mandi.

La Bora

 



Commenti su “ALONI DI SUDORE SUI CAPI BIANCHI ADDIO!!!”

Alimentazione Paleo e Rimedi Naturali con "La Gianna" - Bioblogger per caso ~ SonoBio a Modo Mio · Novembre 13, 2017 at 6:47 pm

[…] ALONI DI SUDORE SUI CAPI BIANCHI ADDIO!!! […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Blog

Quando la spazzatura diventa Arte – Dal vicolo dei tappi al muro dei chewing gum

Vi sareste mai potuti immaginare che dei tappi di bottiglia potessero diventare un’attrazione turistica? A quanto pare è successo in Texas in quella che è diventata la Bottle Cap Alley, il vicolo dei tappi appunto. Read more...

Blog

Dopo l’estate, parola d’ordine: Detox

L’estate è finita e resta solo una sicurezza: siamo tutti più tristi. Ma ci sono due categorie di persone tristi, quelle belle ed abbronzate, con le rughe distese, che hanno approfittato del bel tempo per Read more...

Blog

San Domenico aiutaci tu!!!

Ormai i siti per adulti possono considerarsi superati, infatti negli ultimi tempi basta frequentare alcune delle nostre piazze italiane per assistere gratuitamente, e senza bisogno di inserirsi in alcuna lista, agli amplessi di chi noncurante Read more...