Oggi vogliamo fornire un promemoria per l’omicida perfetto: prima di iniziare, si consiglia di spegnere tutte le videocamere presenti sul luogo del delitto. Se Matteo Cagnoni avesse letto questo blog ora probabilmente sarebbe l’ennesimo criminale a piede libero in Italia. Per fortuna non ci ha letto e le telecamere di videosorveglianza l’hanno punito per questo. Ma andiamo a vedere chi è costui e di quale orribile delitto si è macchiato.

Questa brutta pagina di cronaca nera risale al settembre scorso: Giulia Ballestri, moglie del noto dermatologo dei Vip Matteo Cagnoni, viene ritrovata morta in un a villa fiorentina. La donna è stata massacrata a bastonate.

Il 19 settembre 2016 viene arrestato il marito, come principale indagato per l’omicidio e l’occultamento del cadavere; dopo 4 ore di interrogatorio il dermatologo si dichiara innocente. Emergono delle difficoltà familiari, la coppia era in crisi e si stava separando. Ancora una volta sembra trattarsi di un classico femminicidio che matura e si consuma in famiglia, questa volta però, la ricostruzione delle prove sembra non lasciare il minimo dubbio sulla colpevolezza del marito Matteo Cagnoni. E’ stato possibile ricostruire l’intera vicenda grazie ai video delle telecamere di sorveglianza della zona e della villa fiorentina dei genitori di Cagnoni. Grazie alle immagini recuperate, gli spostamenti e le azioni della coppia sono delle prove incontrovertibili. Andiamo per ordine riproponendole:

• Un video di venerdì 16 settembre riporta Giulia Ballestri insieme al marito Matteo Cagnoni che fanno colazione in un bar: sono circa le 8,23 del mattino e hanno appena accompagnato i figli a scuola. Lui indossa una giacca scura e lei una borsa bianca. I 2 seduti al tavolo conversano ma lui appare visibilmente agitato, muove nervosamente la gamba e si tocca continuamente la bocca: per gli inquirenti questi  segnali dimostrano che il dermatologo ha premeditato l’omicidio della moglie.

• Successivamente  alla colazione al bar, un’altra telecamera di strada inquadra il passaggio dell’auto di Cagnoni, che viene ripresa subito dopo dalle telecamere del circuito di videosorveglianza della villa in disuso fiorentina. Qui si vedono scendere Giulia e Matteo ed è qui che 2 giorni dopo verrà ritrovato il corpo massacrato di Giulia Ballestri.

• Un altro video più tardi mostra la macchina di Matteo nel cortile della villa dei genitori dove si è trasferito con i figli: il dermatologo scende dall’auto, apre il bagagliaio e prende 2 cuscini, dei borsoni e dei sacchetti e va a nasconderli maldestramente dietro ad una siepe. Poco dopo va a recuperare i cuscini e li posiziona vicino ad una terza auto. Durante la notte va a recuperare i cuscini che nasconderà nella cantina della villa dove verranno ritrovati.

• Gli stessi video fanno vedere che Matteo Cagnoni  trasporta anche una giacca scura che cerca di nascondere in una busta e una borsa bianca: che sia la giacca che Matteo indossava il giorno della colazione al bar? Che la borsa sia quella di Giulia che si vede chiaramente nel video della colazione al bar? Perché nascondere questi 2 oggetti dopo l’omicidio della Ballestri? A questo punto non sembrano esserci dubbi sul colpevole, ma un NUOVO VIDEO reso pubblico da poco, sottolinea ulteriormente la colpevolezza di Matteo

• E’ la notte fra il 18 e il 19 settembre scorso: gli agenti hanno appena suonato al campanello della villa fiorentina del dermatologo. Le immagini riprendono in modo inequivocabile un uomo con una camicia bianca che salta letteralmente dalla finestra e scappa. La sua però è una fuga che durerà poco, in quanto rientrato a casa all’alba, ferito e ricoperto di graffi, verrà subito arrestato.

Se non ci fossero stati i filmati oggettivi ad inchiodarlo, come sarebbe realmente andata a finire? Qualcuno avrebbe realmente pagato per un delitto così atroce?

Mandi!

La Bora

 

 



Commenti su “Le regole del delitto perfetto – Il caso Ballestri –”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Blog

Attore investe ed uccide una donna nel salernitano

Nei week end purtroppo solitamente gli incidenti non mancano, ma stavolta ce n’è uno in particolare che è balzato agli onori della cronaca per i suoi protagonisti, per le coincidenze e per le tragedie nella Read more...

Blog

Le cose che fanno bene all’autostima

L’estate è ormai arrivata e il sole diretto sulla spiaggia è quasi peggio delle luci al neon che ci terrorizzano nei camerini durante il nostro shopping: piccoli e grandi “imperfezioni” vengono enfatizzate all’ ennesima potenza, Read more...

Blog

Blogger we want you ed altre novità

Ho aperto questo blog qualche mese fa ma purtroppo non me ne sono occupata moltissimo, soprattutto per mancanza di tempo. Per ora queste pagine sono state più che altro una vetrina per i miei libri Read more...