Quante volte, indossando qualcosa, abbiamo pensato: Ma che vestito di merda! Scusate la volgarità ma stavolta non è proprio gratuita perché oggi voglio parlarvi proprio di abiti fatti con… la cacca. Pare che li abbia inventati una designer olandese, Jalila Essaidi, che nella vita ha una missione: riutilizzare il letame per realizzare nuovi materiali biodegradabili.

La donna ha capito quanto gli escrementi di mucca possano causare un danno ambientale per via del crescente numero di allevamenti nel mondo ed ha pensato bene di riciclarli per farne dei vestiti ricavati dalla cellulosa proveniente dalle piante mangiate (e digerite) dalle mucche. Questo nuovo materiale, che ha chiamato Mestic, non è altro che un’elaborazione chimica degli acidi presenti nel letame che, una volta estratti, permettono di creare l’acetato di cellulosa, una sorta di plastica liquida naturale che lei utilizza nel suo laboratorio.

Non aspettatevi un vestito marrone e puzzolente, perché pare che il risultato sia perfettamente igienico e che non dia per niente l’idea della materia prima utilizzata. Praticamente potreste indossarlo senza accorgervene. Per cui, se questa dovesse diventare una nuova frontiera del riciclo, le aziende potrebbero iniziare ad utilizzare gli escrementi senza neanche avvisarci. Almeno è quello che spero.

Sono d’accordo col riciclo creativo, sfruttiamo le risorse al meglio, non buttiamo niente eccetera eccetera, ma se, per il bene vostro e del Pianeta, decideste di fare i vestiti con la cacca, io li indosso volentieri però vi prego, non ditemelo!



Commenti su “Ma che bel vestito di merda!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Blog

Perché una moneta nel freezer può salvarvi la vita

Anche voi prima di andare in vacanza vi affrettate a consumare tutto il contenuto di frigo e freezer per paura di un black out in vostra assenza? Ora vi spiego un trucchetto che potrà farvi Read more...

Blog

Le cose che fanno bene all’autostima

L’estate è ormai arrivata e il sole diretto sulla spiaggia è quasi peggio delle luci al neon che ci terrorizzano nei camerini durante il nostro shopping: piccoli e grandi “imperfezioni” vengono enfatizzate all’ ennesima potenza, Read more...

Blog

Ie Jesche Pacce Pe Te e le Italian Sisters

Oggi La Gianna ha pensato di condividere con voi un tema molto importante e delicato. Chi ci segue sa che il nostro blog-magazine cerca di farvi compagnia con argomenti diversi che spaziano dalle interviste, ai Read more...