5 Gennaio 2017 Calimera – Dato che non c’è due senza tre, è arrivato il turno del mio paese, la mia splendida Calimera. Erano giorni che cercavo di prepararmi psicologicamente a quella presentazione perché, pur essendo la terza, mi sembrava di gran lunga la più ardua. Parlare alla presenza dei miei concittadini non è quanto di più semplice per una come me, abituata ad esprimersi sulla carta piuttosto che al microfono.
Alle 18 ora prevista per l’evento, gli invitati iniziavano a comparire alla spicciolata e la mia ansia non faceva che montare. Ovviamente fuori soffiava una di quelle tipiche tramontane salentine, aggravata dalle gelide correnti siberiane che imperversavano in tutto il paese. Per carità, siamo gente abituata al vento, ormai fa parte del nostro brand (Salentu, lu sule, lu mare e lu ientu), ma siamo pur sempre gente di mare. Insomma un’altra serata con un tempo da lupi minacciava la mia presentazione ed a me non restava che attendere quegli invitati che avrebbero sfidato le intemperie. Sempre che ce ne fossero stati.
Fortunatamente attorno alle 18,15 la sala della Bibliomediateca iniziò a riempirsi ed anche il mio cuore. Amici, parenti e concittadini sfidavano la “tempesta” per venire ad ascoltarmi. Dopo qualche minuto, quasi a sorpresa, arrivò anche la Sindaca Francesca De Vito con il suo intervento ai limiti della commozione. Direte, perché commuoversi alle parole di un sindaco? Ve lo spiego subito.
Francesca, prima di ricoprire quest’importante carica per il paese, era stata una Capo Scout. Per la precisione la mia capa scout, quando ero ancora una ragazzina che zompettava per i boschi con improponibili pantaloncini di velluto. Dopo tanti anni Francesca era stupita di ritrovarmi lì, quasi adulta, meglio vestita (si spera!) e nientepopodimenoché a presentare il mio libro. Sembravo quasi seria. Ma la Sindaca, quell’adolescente un po’ pazza ed impaziente non l’aveva dimenticata, descrivendola così bene nel suo intervento, da far scappare qualche lacrima anche alla sottoscritta.
Se quella serata è riuscita così bene lo devo anche a lei e poi sicuramente alla mia famiglia ed ai miei amici di sempre che citerei tutti dal primo all’ultimo, se non avessi il terrore di scordarne qualcuno. Così non lo faccio, ma voi sapete che siete i miei splendidi calimeresi che mi rendono orgogliosa della mia Terra ovunque io vada. Proprio come i miei coetanei impegnati nella politica e nella cultura che hanno voluto prendere parte a quest’iniziativa, due fra tutti: Sandra Dell’Anna Peccarisi, compagna di meravigliose avventure editoriali studentesche, ora Creative Manager di My Salento Experience e Massimo Greco, Presidente della Commissione Welfare e Cultura del Comune di Calimera. Massimo nello specifico ha detto che se l’avessi ringraziato un’altra volta me l’avrebbe fatta pagare, per cui mi sembra che un altro Grazie sia quanto meno doveroso. Muahaah! Ciancio alle bande, da amico d’infanzia, è stato il primo a tenere veramente a quest’evento fin dal primo istante, quindi non posso che ringraziarlo per avermi pazientemente accompagnata in quest’avventura, che ci auguriamo sia la prima di una lunga serie.
Per la cronaca non pensiate che i miei rapporti con le condizioni meteo siano finiti qui perché il giorno seguente la neve, dopo 30 anni, ha avuto il coraggio di cadere anche sopra Calimera, imbiancando fino all’ultimo lembo di spiaggia del mio meraviglioso tacco di Stivale.
A questo punto la prossima presentazione non mi resta che programmarla in estate, anche se non si può mai stare così sicuri, perché come dice Gigi (D’Alessio): le domeniche d’Agosto quanta neve che cadrà… Perciò, state in allerta e state tuned!


Categories: Event

Commenti su “Presentazione Storie in Cucina a Calimera”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Blog

Presentazione “Sfida alla Transfagarasan” a Calimera

Sono passati tre giorni dall’evento di Domenica, ma credo che ne dovranno passare come minimo altrettanti perché io possa riprendermi dalle emozioni di quella giornata frenetica in cui ho fatto tanto e capito… niente. Tutto Read more...

Event

Roma 80 – ll nuovo libro di Alberto Mandolesi

Mercoledì sera nella più antica gelateria di Roma, da Giovanni Fassi, è stato presentato Roma 80, l’ultimo libro del grande Alberto Mandolesi, voce storica delle radiocronache romane. La serata, moderata dal giornalista Claudio Trionfera (che Read more...

Event

Presentazione Storie in Cucina a Pescopagano

28 Dicembre 2016 Pescopagano – Altro giro, altra corsa. Stavolta a sorbirsi la presentazione del mio libro sono stati gli abitanti di Pescopagano, un bellissimo paesino in provincia di Potenza che ha dato i natali Read more...