Come sapete questa nuova rubrica delle Interviste è dedicata a persone “comuni” che hanno fatto qualcosa di particolare, a quelle storie di successo da cui possiamo prendere spunto per osare un po’ di più, per realizzare quelle imprese in cui nessuno avrebbe scommesso neanche i soldi del Monopoli. Com’è successo a Lorenzo, trentanovenne romano con la passione per lo sport ed il pallino dell’invenzione. Un ragazzo che ha creduto talmente tanto nel suo sogno da investire soldi, energie e tanta determinazione in un progetto che all’inizio aveva dell’inverosimile. Cos’ha fatto? Ha creato nientepopodimenoché un integratore, il Paleocomplex.

Lo so che state pensando: e che sarà mai? Si ma Lorenzo non è un chimico, né un farmacista e quando ha inventato questo prodotto lavorava come promotore finanziario, dopo aver caricato per anni gli scaffali di un grande supermercato.

Ok, ora potete richiudere la bocca. Devo ammettere che quando l’ho saputo anche a me è caduta la mascella. Ho pensato che fosse impossibile, assurdo, però mi sono incuriosita ed ho voluto saperne di più. Così ho scoperto che Lorenzo Zarone fondamentalmente è un ragazzo “normale”, che però possiede una determinazione fuori dal comune. Uno sportivo nato, ma non immaginatevi un super-palestrato; il suo è un fisico tonico ed asciutto, modellato da anni di calcio, tennis, ping pong,pesi e dieta Paleo. Cresciuto a bistecche e libri, ha un passato da primo della classe, finito un po’ per caso un po’ per necessità, fra i banchi di un ipermercato invece che su quelli di una facoltà, fino a che….

– Fino a che? Cos’ha cambiato la tua vita?

Ero insoddisfatto del mio lavoro di addetto merci nell’ipermercato, ma soprattutto iniziavo a stancarmi fisicamente. Ogni sera tornavo a casa senza forze e demotivato ripetendomi che quello sarebbe stato l’ultimo giorno di lavoro, salvo poi rendermi conto di non poter campare di aria e tornare ogni santa mattina a caricare pesantissime casse per sopravvivere. Fino a che non mi resi conto che quelle casse in realtà mi stavano uccidendo. Mi avevano procurato un bel paio di ernie che si manifestarono un giorno all’improvviso lasciandomi paralizzato nel letto per ore sotto sedativi. Fra un urlo di dolore e l’altro realizzai che dovevo dare una svolta alla mia vita.

– Paradossalmente un’improvvisa immobilità ti fece rimettere in moto.

Esattamente. Era Giugno 2014, avevo 36 anni quando feci la scelta folle di lasciare il lavoro per provare a migliorare la mia vita. Durante gli anni nel supermercato ero tornato a studiare, soprattutto di notte; ridendo e scherzando, ero riuscito a laurearmi in Scienze Motorie. Un traguardo che mi aveva ridato fiducia ed aperto nuovi spiragli. Però le tempistiche non furono dalla mia parte, licenziandomi il 30 Giugno non potevo propormi come insegnante nelle scuole, tantomeno nelle palestre che d’estate subiscono un grosso calo. Per cui studiando come un matto per una settimana, riuscì a dare l’esame da promotore finanziario il 7 di luglio. Cosa che mi permise di iniziare un percorso completamente diverso in Fineco, dove rimasi per un anno e mezzo.

– Praticamente saltavi di palo in frasca alla disperata ricerca della tua strada. In tutto questo come ti viene l’idea di creare un integratore?

Come nei migliori film americani: leggendo un libro motivazionale (ride). Autostrada per la ricchezza di MJ De Marco, proprio prima di licenziarmi nel 2014. Ho sempre macinato centinaia di libri fin da quando ero piccolo, ma l’immobilità temporanea dell’ernia del disco mi lasciava il tempo di riflettere molto di più e quando l’autore del libro spingeva a creare qualcosa, ad inventare, la presi quasi sul personale. Decisi che quella poteva essere la mia strada, d’altronde da piccolo quando mi chiedevano cosa volessi fare rispondevo sempre: l’inventore, come il personaggio del cartone animato I Predatori del Tempo (ride).
L’illuminazione mi venne guardando lo scaffale che avevo di fronte al letto, dove campeggiava il libro di Robb Wolf “La Paleo Dieta “ed una serie infinita di integratori.


– Quindi tu praticavi già la Paleo Dieta?

Si, da qualche anno. Sono sempre stato attento all’alimentazione e quando un mio “collega” di allenamenti mi fece scoprire questa filosofia di vita iniziai a documentarmi leggendo tutti i libri sull’argomento, iscrivendomi a pagine e gruppi sui social. In poco tempo mi resi conto di quanto mi sentissi meglio seguendo quel nuovo regime alimentare, finché non abbandonai del tutto la famosa dieta mediterranea.

– Su che principi si basa la Paleo?

Su un semplice assunto: se l’ha fatto l’uomo, non mangiarlo! Ossia, mangia tutto quello che offre la natura, evitando cibi lavorati, raffinati e confezionati. Quindi sì a carni, pesce, crostacei e molluschi, frutta e verdura, radici, bacche, miele,uova praticamente tutto quello che aveva a disposizione l’uomo del paleolitico prima dell’avvento dell’agricoltura, che ha portato la civiltà ma anche l’inizio della devastazione ambientale e della salute fisica dell’uomo.

– Mi stai dicendo che ti alimenti come un uomo di 12 mila anni fa?

Più o meno, almeno ci provo. Carne, pesce e tutto ciò che troviamo in natura al giorno d’oggi non sono gli stessi prodotti del paleolitico. Ora la mucca che mangio io a sua volta è stata nutrita con i cereali, quando va bene, quindi contiene un’eccessiva concentrazione di Omega 6. E’ anche per questo che chi segue la Paleo sa benissimo di dover compensare con tutta una serie di integratori. Dalle 4 alle 8 boccette di pasticche di vario genere da ingurgitare in ogni momento della giornata. Per questo ho pensato, perché non racchiudere tutto in un solo prodotto?

– Si ma tra il dire ed il fare… Come ha fatto un promotore finanziario, ex addetto alle vendite, laureato in Scienze Motorie a produrre Paleocomplex?

Con una bella dose di impegno. Ho studiato giorno e notte. E con l’aiuto della donna che nel frattempo è diventata la mia compagna, ho registrato il marchio e cercato in lungo e in largo una casa farmaceutica disposta a produrre la formula ideata da me. Volevo un integratore in polvere (adatto anche a chi non riesce ad ingurgitare i pasticconi), con meno eccipienti possibile, da prendere una sola volta al giorno e che contenesse tutte le vitamine ed i principi attivi adatti ad integrare una dieta come la Paleo.

– Quindi è adatto solo a chi segue il tuo regime alimentare?

Assolutamente no. Paleocomplex è per tutti, perché in qualsiasi dieta, con lo stile di vita che abbiamo al giorno d’ oggi e con le materie prime che ci ritroviamo, tutti dovrebbero integrare. Ad esempio, siamo tutti carenti di Vitamina D importantissima per le ossa ed i denti, e per altre infinite ragioni, ma lo stile di vita moderno che ci vede relegati tutto il giorno dentro quattro mura non ci permette di prendere la quantità di sole necessaria per facilitarne l’assorbimento. A tutti servirebbero più Omega 3 ma non possiamo stare ogni giorno a mangiar salmone.

– Beh, il discorso sarebbe lungo. Mai pensato di scrivere un libro?

Sulla Paleo esiste già un po’ di bibliografia, ma non ti nascondo che mi frulla per la testa qualcosa di originale sull’argomento. Devo solo trovare un po’ di tempo, ma prima o poi…

Prima di andare via, Lorenzo una domanda se la fa da solo, quella sui progetti per il futuro. Perché un ragazzo come lui che macina un libro al giorno (ne ha una lista di 84 da leggere prossimamente) non potrebbe che essere una fucina di idee. Così mi racconta che stanno per vedere la luce altre due pozioni magiche, una sarà quella per diventare… Super Saiyan. Gliel’ho detto scherzando e, oltre ogni previsione, lui ha confermato l’intento. Il prossimo sarà un prodotto ancora più sbalorditivo, per cui non ci resta che attendere qualche mese e nel frattempo provare a diventare più sani e più belli con Paleocomplex.

ACQUISTA SUBITO PALEOCOMPLEX ONLINE 



Commenti su “Intervista al creatore di Paleocomplex”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Blog

Una sfida storica: Ferrari Vs Biga nel set di Ben Hur

Vi ho tartassati con foto e video di una sfida fra una Ferrari ed una biga a Cinecittà World per cui adesso una spiegazione ve la devo. Come faccio spesso ultimamente, anche per mancanza di Read more...

Blog

Buon Compleanno Ferrari!

Se la paura fa 90, la velocità quest’anno fa 70. Sono gli anni portati divinamente dalla Rossa di Maranello, simbolo della bellezza italiana nel mondo, che nel 2017 festeggia quest’importantissimo traguardo con celebrazioni in ogni Read more...

Blog

San Domenico aiutaci tu!!!

Ormai i siti per adulti possono considerarsi superati, infatti negli ultimi tempi basta frequentare alcune delle nostre piazze italiane per assistere gratuitamente, e senza bisogno di inserirsi in alcuna lista, agli amplessi di chi noncurante Read more...